ho sempre amato il bianco e nero, fin da quando nella mia prima camera oscura passavo ore a stamparlo di notte. Ascoltavo i kraftwerk fumavo camel senza filtro e mascheravo le stampe facendo ombre cinesi con le mani per regolare le esposizioni in stampa.